Video storico del 1973, Tubular Bells di Mike Oldfield

Video storico del 1973, Tubular Bells di Mike OldfieldVideo storico del 1973, Tubular Bells di Mike Oldfield. Tubular Bells è senza ombra di dubbio la più grande opera musicale realizzata da Mike Oldfield, diminutivo di Michael Gordon Oldfield, in altre parole il disco che lo ha reso famoso a livello mondiale. Questo filmato realizzato dalla BBC nel lontano 1973, quì in versione rimasterizzata e restaurata, propone la prima parte di Tubular Bells, in pratica il lato uno del celeberrimo 33 giri inciso per la Virgin. In questa opera una moltitudine di strumenti musicali sono sapientemente combinati assieme dal polistrumentista britannico che si avvale della collaborazione di alcuni validissimi musicisti fra i quali spicca Pierre Moerlen, batterista, xilofonista e trascinatore di un altro famoso gruppo musicale conosciuto con il nome Gong. Con la sua musica innovativa e sperimentale il giovane Mike Oldfield all’inizio faticò a convincere i produttori dell’epoca che consideravano la sua opera un po’ troppo particolare per quel periodo di inizio anni 70, alla fine però trovò nella Virgin Records un estimatore che gli dette fiducia e quindi la possibilità di chiudersi in uno studio per la registrazione di Tubular Bells. L’album venne pubblicato e messo in vendita nel 1973, lo stesso anno del famoso film “L’esorcista” i cui produttori inserirono una parte di Tubular Bells nella colonna sonora della pellicola. A parere di certi questo disco di Mike Oldfield deve gran parte del suo successo proprio al film del regista americano William Friedkin, come si può leggere su Wikipedia, che io ritengo essere un parere del tutto errato espresso da chi ha scarsa competenza musicale, perchè un’opera musicale come Tubular Bells avrebbe sicuramente venduto moltissimo anche se un suo breve estratto non fosse stato usato in un film da cassetta. A volte ci si chiede in quale considerazione si debbano tenere certi commenti espressi su Wikipedia dove tutti possono scrivere e modificare il testo presente. La suonata più famosa di Tubular Bells è contenuta nel lato uno del 33 giri che è inciso come un unico pezzo della durata di 25 minuti, in questo video manca la parte centrale ed è stato ridotto a poco più di 13 minuti. Oltre a quella del percussionista Pierre Moerlen e del chitarrista Steve Hillage da sottolineare la presenza di altri due familiari di Mike Oldfield: la sorella Sally come corista ed il fratello Terry al flauto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif 
 

Navigando nel sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza solo i cookies tecnici per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non ci sono cookies di profilazione. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo.

Chiudi