La cassetta numero 33 della discoteca Cosmic di Lazise ha per me un particolare significato. Fino al 1981, anno di uscita di questo nastro, io non avevo mai sentito parlare del Cosmic e del particolare genere musicale che i due resident d.j., Daniele Baldelli e Tosibrandi Claudio, proponevano non solo all’interno della discoteca ma pure nelle famose cassette che venivano duplicate in moltissime copie ed ascoltate anche a molti chilometri di distanza dal luogo di produzione. Un bel giorno una di queste copie, per la precisione della cassetta Cosmic numero 33, finì per girare nella mia autoradio. Quel giorno avevo in auto con me un amico il quale, mentre eravamo di ritorno da una discoteca, estrasse dalla tasca del giubbotto quella cassetta e mi disse: «Ascolta questa e dimmi che ne pensi…». Rimasi subito affascinato da quel modo di proporre musica in discoteca che era di molto differente da quanto, comunemente, si sentiva nei soliti locali da ballo. In qualità di d.j., operante in radio ma anche con esperienze sui mixer da discoteca, cercai di dare un nome ai vari pezzi presenti in quel nastro ma, ad essere sincero, le mie conoscenze musicali dell’epoca mi permisero di identificarne non più della metà. Il Cosmic si distingueva dalle comuni discoteche anche nelle proposte musicali, un sorta di anti-conformismo che esulava dalle solite canzoni ed andava a pescare musica dai più differenti generi tralasciando il commerciale. Rimasi in particolar modo colpito dalla bizzarra idea, se così vogliamo definirla, di suonare dei pezzi a velocità opposta a quella con cui erano stati incisi, il 33 a 45 giri o viceversa. Nessuno ci aveva pensato prima ne tantomeno avrebbe avuto il coraggio di provarci per il timore che questo fosse considerato un grossolano errore. Geniale! Da ultimo, ma non meno importante per l’orecchio di un d.j., apprezzai da subito la tecnica di mixing di Daniele Baldelli il quale, da quanto appurai ascoltando altre cassette del Cosmic, aveva una cura maniacale nell’accostare e mixare i dischi che giravano sui suoi Technics preparando il cambio con varie prove. Dopo aver ascoltato la numero 33 cercai e trovai diverse altre cassette non solo del Cosmic ma anche di altre discoteche del pianeta Afro di quell’epoca ed un po’ alla volta, con pazienza, riuscii anche a dare un nome a molti pezzi sconosciuti, trovando il corrispettivo vinile, per suonarli sui miei piatti. Fra tutte la cassetta numero 33 mi rimase nel cuore ed ora a distanza di ben 38 anni dal primo ascolto e dalla prima scoperta del mondo Afro Cosmic ho deciso di dare un tributo a quel nastro le cui copie reperibili online sono di pessima qualità. Si tratta di un “Re-Work” che ho fatto riproponendo la stessa scaletta musicale con gli stessi cambi che sono quasi del tutto uguali all’originale, manca solamente il lavoro di equalizzazione impossibile da replicare come l’originale. Con il digitale ne ha guadagnato la qualità del suono che potrete apprezzare nel MP3 disponibile per il download. Con la speranza di aver fatto cosa gradita agli appassionati del Cosmic, un arrivederci al prossimo appuntamento.

COSMIC C33 – Mix by BD & TBC. Digital Re-Work by d.j. Mr. Blondie

LATO A:
Soft Cell – Persuasion
New Musik – While you wait
Soft Cell – Memorabilia
Landscape – Einstein a go-go
Space – Tender force
Alan Parson – May be a price to pay
Classix Nouveau – Guilty
Duran Duran – Planet Earth

LATO B:
Sharon bailey – Cosmic dust
George Duke & Stanley clarke – Let’s Get Started
Sandy Steel – Mind Your own Business
Oxigene – Party let’s party
Mike Oldfield – Charleston
The clash – the magnificent dance
Melody stewart – I’m ready for love
Shock – Angel face
Kraftwerk – Trans-Europe Express

146 Download

Facebookyoutubetumblr

3 commenti

  1. Jader

    Splendida sorpresa. Sa di primi amori adolescenziali, quasi troppo pulita nei suoi passaggi… bellissima da riascoltare. L’idea del filone “celebrity remake” mi auguro ti pervada… con tutta la calma che vuoi… quante ce ne sarebbero di mitiche. Un ennesimo Grazie, o sommo Maestro.
    Chapeau!!!

    Rispondi
  2. Beppy

    Ottimo lavoro e risultato…ah maledetto fruscio che ti costringeva ad abbassare i toni alti!!Bene….adesso…sai che le cassette del Cosmic sono circa più di 120..una decina all’anno e hai da fare per 10/15 anni!!÷)))Grazie mille e…alla prossima!http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif

    Rispondi
  3. manzini.org

    @Jader e Beppy
    Ricreare una cassetta del Cosmic (quasi) uguale all’originale richiede diverso tempo, in pratica devo provare e riprovare i cambi diverse volte, ma quando potrò farlo ne proporrò altre…
    Grazie per il vostro supporto

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif