2013 Top Dance Compilation. 80 minuti disco mix

2013 Top Dance Compilation contiene 20 successi mixati in 80 minuti di musica tutta da ballare. Con l’anno 2013 che volge al termine ho pensato di dare uno sguardo retrospettivo a quanto ha proposto il mondo musicale della disco negli ultimo 12 mesi. Ho così compilato una lista di 19 canzoni (+1) prendendo in considerazione non solo le classifiche dance dell’annata, ma mettendoci anche qualcosa di mio come nel caso dell’omaggio alla memoria di Lou Reed con una delle numerose versioni, in questo caso dance, della celeberrima “Walk on the wild side”. Non tutti i brani proposti sono stati scritti per un target disco ma, come spesso succede in questi ultimi anni, ci sono sempre dei d.j. che in breve ne propongono una versione editata house o techno per essere ballata in discoteca.
2013 Top Dance Compilation. 80 minuti disco mix Ad aprire le danze è Stromae, un cantautore belga di origini ruandesi, con il singolo in lingua francese “Papaoutai” che ha raggiunto la prima posizione nelle classifiche del Belgio e Francia. Dalle Hawaii arriva Peter Gene Hernandez meglio conosciuto con il nome d’arte di Bruno Mars che a me ricorda vagamente la Kool and The Gang quando ascolto la sua hit dal titolo “Treasure”. Dopo un paio di brani commerciali stile tormentone come The Sun di Western Disco feat. Lura ed I’m In Love di Ola la 2013 Top Dance Compilation prosegue con una interessante proposta che ci giunge dal produttore olandese Eelke Kleijn, un pezzo strumentale dal titolo in tedesco: “Ein Tag Am Strand”, “Un giorno in spiaggia”. Steve Aoki invece è un disc jockey e produttore discografico statunitense di origini giapponesi, durante la sua carriera ha collaborato con diversi musicisti fra i quali c’è la recente e fortunata co-produzione con il gruppo rock americano dei Linkin Park che ha visto l’uscita del singolo “A Light That Never Comes”. Di successo in successo ecco il cantautore inglese John Newman che nell’estate del 2013 ha raggiunto il primo posto delle UK Charts grazie alla canzone “Love Me Again”. Il 2013 purtroppo è anche l’anno della scomparsa di Lou Reed che certamente ci lascerà un vuoto incolmabile, gli dedico un piccolo tributo proponendovi questa versione di “Walk On The Wild Side”. Giunti al successo nel 2008 con il pezzo “We Are the People” il duo australiano Empire Of The Sun ottiene il bis durante la corrente annata incidendo “Alive”. Katheryn Elizabeth Hudson è conosciutissima fra i più giovani con il nome d’arte di Katy Perry, è sulle scene dal 2001 e nel 2013 incide l’album Prism dal quale è tratto il pezzo “Roar”. Dopo “Roar” nella compilation ho inserito “Troublemaker” dell’inglese Olly Murs, segue uno fra i più grossi successi di quest’anno: Safe and Sound del duo Capital Cities, un pezzo che seppur pubblicato negli Stati Uniti ancora nel 2011, ha raggiunto il successo in Europa (primo in Germania e quarto in Italia) solo nel 2013. Un altro duo, questa volta francese, sono i Klingande ed il loro hit dal titolo “Jubel” che mette in evidenza sia il pianoforte che il sax. “Booma Yee” di Geo Da Silva & Jack Mazzoni può essere considerato il classico tormentone, mentre “Wrecking Ball” di Miley Cyrus ha già fatto incetta di grandi riconoscimenti come la prima posizione di Billboard, il disco d’oro in Italia e Nuova Zelanda e quello di platino in Australia, raggiungendo il primo o secondo posto nelle classifiche di numerose nazioni. Le due DJ svedesi Caroline Hjelt e Aino Jawo formano il gruppo delle Icona Pop che è giunto alla ribalta internazionale con il singolo “I Love It”. C’è anche spazio per Lana Del Rey, nome d’arte di Elizabeth Woolridge Grant, la cantautrice statunitense che ha scritto “Summertime Sadness” in ricordo di un’amica scomparsa. Simpaticissimo e divertente il video di “It’s You” dei Duck Sauce, più serio ma ugualmente gettonatissimo quello di Armin van Buuren feat. Trevor Guthrie dove propone il pezzo “This Is What It Feels Like”. La 2013 Top Dance Compilation si conclude con un singolo di grande successo (disco d’argento nel Regno Unito, d’oro in Italia e Nuova Zelanda, di platino in Australia) della cantante Ellie Goulding, si intitola: “Burn”.

2 commenti

  1. poldosbaffini

    complimenti….bravo come sempre…anche se non e’ il mio genere….troppo moderno…hahaha

    alla prox. Ciao

    Rispondi
    • manzini.org

      Nemmeno per me è il genere preferito, si tratta di un mix che ho preparato per accontentare anche mia figlia.
      Con il prossimo lavoro si ritorna in carreggiata…

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif 
http://www.manzini.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif 
 

Navigando nel sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza solo i cookies tecnici per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non ci sono cookies di profilazione. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo.

Chiudi